Myanmar

Ancora poco conosciuto, il Myanmar è un gioiello dove l’oro delle pagode e l’arancio degli abiti dei monaci bucano il verde intenso delle ultime foreste di teak. Da Yangon a Bagan fino a Mandalay e alla Golden Rock, alla scoperta dell’Oriente più “slow”, dove tutto è ancora magico e intatto, come nell’800..

Un viaggio in Myanmar significa esplorare un angolo d’Asia ancora incontaminato, con scenari rurali di altri tempi e l’ospitalità pura e disinteressata della gente. Navigare sui fiumi sui cui affacciano antiche capitali, esplorare siti archeologici punteggiati di templi e pagode e ammirare stupa arroccati su massi coperti di lamine d’oro. In questi ultimi anni il paese si è aperto al turismo e ora si possono raggiungere luoghi un tempo solo sognati. Secondo quanto sostengono gli studiosi della storia, della cultura e delle tradizioni del continente asiatico, se si vogliono scoprire le vere radici di questo continente, bisogna andare in Myanmar. L’arretratezza del paese è anche la grande fortuna di chi vuole esplorare un angolo d’Asia ancora incontaminato. Con le sue pagode, gli stupa e i templi, con la sua giungla fitta e rigogliosa, i suoi mercati colorati e la storia antica dell’impero Khmer, il Myanmar si propone come un’interessante meta dall’intensa spiritualità e dalla profonda fede buddhista, tanto da meritarsi il nome di Grande Anima d’Oriente.

Myanmar

Tour con guida

video

Scopri il Myanmar