• Isole Fiji

    Oceania

Isole Fiji

Isole Fiji: basta il nome di queste isole perse nelle acque del Pacifico per evocare immagini di paradisi esotici. Un arcipelago da sogno con lagune blu cobalto, fiumi e foreste, isole di origine vulcanica che si alternano ad atolli corallini, spiagge bianche bordate da cocchi.

Le isole Fiji sono le vere “perle” del Sud Pacifico per i panorami mozzafiato, le belle spiagge coralline, le terse acque turchesi, la straordinaria biodiversità marina e i reef che sono un vero e proprio paradiso per lo snorkeling e le immersioni. Impossibile non ricordare che queste isole sono state il set di film quali l’indimenticabile “Laguna Blu”, ambientato nel meraviglioso arcipelago delle Yasawa, e del più recente “Castway”. Adagiato tra l’equatore ed il tropico del Capricorno, l’arcipelago della isole Fiji è formato da 333 isole montagnose di origine vulcanica, delle quali solo un centinaio sono abitate. La maggior parte della popolazione è concentrata su Viti Levu, dove si trova la capitale Suva, e sull’isola di Vanua Levu.

Isole Fiji

Hotel & Resort

Isole Fiji

Discover Fiji

Fiji time… Relax you’re in the tropics.

L’immaginaria linea internazionale di cambio data attraversa dall’isola di Taveuni, dove un cartello e una boa luminosa indicano il passaggio del 180° meridiano: a ovest è oggi, a est è ancora ieri. “The first newspaper published in the world”, questo è quanto riportato sotto il titolo dal Fiji Times, il quotidiano delle isole che sono il primo paese a vedere il nuovo giorno. Tuttavia, per regolare uniformemente il tempo sulle isole Fiji, la linea è stata spostata verso est e non ci sono differenze orarie all’interno dell’arcipelago. Sarà forse per questo che per i fijiani il tempo è un concetto astratto, che mal si adatta alla mentalità e all’animo rilassato di queste genti, da sempre poco inclini a orari e scadenze, fatalisti come molte popolazioni del sud pacifico. Visitando questi luoghi, bisogna rispettare questa mentalità e non innervosirsi se il servizio non è sempre rapido ed efficiente come vorremmo. Qui le giornate scorrono lente, scandite dalla luce del giorno: ci si alza presto, si fa colazione, si prende il sole, canoa, snorkeling, passeggiate al tramonto e a letto presto, sino a quando non sorge il nuovo sole!

L’isola più grande è Viti Levu, dove sorge la capitale, Suva, e la città più evoluta e sede dell’aeroporto, Nadi. L’Isola, dal fascino forse meno immediato di altri luoghi delle Fiji, è quasi interamente ricoperta da piantagioni di canna da zucchero, tranne il versante orientale percorso da fiumi e cascate. La maggior parte di alberghi si concentra sulla famosa Coral Coast a sud dell’isola, dove però il mare non è eccezionale ed è più sensibile il fenomeno della bassa marea. Caratterizzati da un buon rapporto qualità-prezzo, le strutture alberghiere di questa zona sono indicate ad una clientela che intende spendere poco e non si aspetta spiagge bianche e lagune trasparenti.

Più remota e selvaggia, Vanua Levu è la seconda isola delle Fiji in ordine di grandezza e di popolazione, nonostante sia relativamente poco sviluppata e disponga di infrastrutture e servizi alquanto limitati: un entroterra ricco di foreste selvagge, coste frastagliate, strade polverose che collegano piccoli villaggi, poche strutture turistiche e poche spiagge.

Taveuni è l’isola forse più straordinaria di tutto l’arcipelago: conosciuta anche come l’isola “giardino”, ha un territorio aspro e montuoso ricoperto da ricche foreste pluviali, cascate, piscine naturali, giardini, piantagioni.

Per un mare da cartolina ed un soggiorno totalmente dedicato al relax, le isole Mamanuca e l’arcipelago delle Yasawa rappresentano la scelta migliore. Le Mamanuca, un gruppetto di minuscoli isolotti situati al largo della costa occidentale di Viti Levu e facilmente raggiungibili da Nadi, sono molto popolari tra gli amanti delle immersioni subacquee, dello snorkeling, del surf, ma anche tra coloro che desiderano semplicemente rilassarsi sulle lunghe distese di sabbia bianca. I bei fondali corallini e i pesci coloratissimi rendono lo snorkeling in queste acque una delle attività predilette da molti turisti, ma soltanto poche isole, come Monu e Monuriki, conservano alcuni tratti significativi della originaria foresta pluviale. Le isole vulcaniche di Yasawa sono il proseguimento settentrionale dell’arcipelago delle Mamanuca. Le isole si estendono fino all’estremo nord del paese , formando un arco di isolette che si perdono nell’oceano. Meno frequentate, più lontane e più incontaminate delle isole Mamanuca, vantano le spiagge più affascinanti dell’arcipelago, lagune color zaffiro, fondali e barriere coralline di straordinaria bellezza, rese famose dal film “Laguna Blu”.

video

Scopri le Isole Fiji