• Sudafrica

    Africa

Sudafrica

In Sudafrica è possibile trovare il mondo intero in un solo paese. Che si voglia prendere in sole su una spiaggia subtropicale o attraversare un deserto o vivere la natura più primordiale in uno dei parchi naturali più sorprendenti ed affascinanti del mondo o assaporare delle intriganti specialità sorseggiando deliziosi , inaspettati e sorprendenti vini, tutto questo in Sudafrica è possibile.

La punta meridionale del continente africano, grande come Francia, Italia e Germania riunite, bagnata ad ovest dall’oceano Atlantico e a est dall’oceano Indiano, possiede una grande varietà di paesaggi e di zone climatiche: savane, cime innevate, deserti di dune dalle sabbie rosse (Kalahari), foreste verdeggianti, habitat mediterranei, paludi tropicali, spiagge infinite, fiumi che scorrono lenti. E naturalmente le metropoli come Johannesburg o Durban, cuore frenetico di questo grande paese, caratterizzate da etnie e culture diversissime tra loro. Il paese va giustamente fiero della natura e della fauna che ospita: qui potrete ammirare alcuni tra i più begli animali del mondo, in libertà nel loro habitat naturale. Le star sono i cosiddetti big five (elefanti, rinoceronti, leoni, leopardi e bufali), ma vi sono anche zebre, giraffe, gnu, antilopi, ippopotami, coccodrilli, tartarughe marine, balene.

Sudafrica

Tour con guida

Sudafrica

Vacanze Mix

Sudafrica

Le mete da non perdere

La natura selvaggia e il patrimonio faunistico e floreale affascineranno chiunque visiti il Sudafrica, dove oltre ai Big Five (elefante, leone, rinoceronte, leopardo e bufalo) si avvistano giraffe, zebre, ippopotami, antilopi, uccelli e coccodrilli. Le aree naturali protette, concentrate soprattutto nelle province di Limpopo e Mpumalanga, si suddividono in parchi naturali, riserve faunistiche e riserve private.

Tra i parchi più visitati, il Kruger National Park è il più antico del mondo; il Pilanesberg National Park ha una suggestiva collocazione in un vulcano spento, circondato da quattro cerchi di montagne; nella Riserva FaunisticaMadikwe (dove si trovano le sabbie del deserto del Kalahari) vivono 10mila animali di 28 specie diverse; l’Hluhluwe-Umfolozi Park ospita i possenti rinoceronti bianchi e neri, mentre l’Addo Elephant National Park vanta la maggiore concentrazione di elefanti del continente africano. L’ex Greater St. Lucia Park, ora iSimangaliso Wetland Park è uno straordinario mix di 20 ecosistemi che vanno dalle paludi di mangrovie alle praterie, dalla macchia alla barriera corallina più meridionale del mondo.

Sulla costa del Western Cape, lungo la Garden Route tra Port Elizabeth e Cape Town una delle attività più praticate è il whale-watching, l’avvistamento di balene. Oltre alla vegetazione lussureggiante, il Sudafrica è uno spettacolo di panorami mozzafiato anche inattesi, come quelli che si ammirano nell’area del Blyde River Canyon, profondo 700 metri e scavato dal fiume Blyde per 20 chilometri.

Da scoprire le città, ad iniziare da Cape Town, la top destination del 2014, secondo The Guardian. E secondo il New York Times è la prima nella lista delle 52 mete da non perdere quest’anno. Perché Cape Town, the mother city, è l’emblema del nuovo Sudafrica e della vera eredità di Mandela, a vent’anni dalla vittoria del suo partito e dell’inizio della sua presidenza che hanno cambiato la storia. Una città in fermento come Londra negli Anni ‘60, frizzante quanto New York come stili di vita e comfort.

Piacevoli anche le piccole città come Port Elizabeth, nell’Algoa Bay. È collegata a Cape Town dalla suggestiva Garden Route, una strada costiera punteggiata da cittadine e da spiagge e considerata fra le più belle del Sudafrica. L’industria diamantifera ha il suo centro principale a Kimberley, dove si trova il Big Hole, una voragine di 800 metri prodotto dell’attività di ricerca per anni e anni. A Johannesburg non si deve mancare la visita del museo dell’Apartheid, documento di una importante pagina di storia.

Uno dei più maestosi spettacoli offerti dalla natura africana, le Victoria Falls sono il risultato del salto del fiume Zambesi che si getta nel vuoto da un’altezza di 110 metri, creando la caduta di una gigantesca massa d’acqua. Un fenomeno straordinario che la popolazione locale chiama “Mosi o Tunya, il fumo che tuona”. Il complesso delle cascate è condiviso da Zambia e Zimbabwe ed è possibile soggiornare su ognuno dei due lati.

video

Scopri il Sudafrica