I viaggi del 2018

Viaggi nel mondo

Bellezza, sogni, altri mondi, sorprese. Il bello del nostro pianeta, le avventure che ti cambiano per sempre. Non c’è alcun bisogno di relegare queste suggestioni nel mondo dei sogni o dei libri. Possono diventare realtà ed essere fonte di ispirazione per un cambiamento della propria vita. Quella che segue è una selezione di alcuni dei luoghi più memorabili al mondo, le destinazioni da non perdere nel 2018.

Secondo un’inchiesta di Booking.com, il 2018 è l’anno in cui i sogni diventeranno realtà: il 45% dei viaggiatori infatti vuole provare un viaggio da fare almeno una volta nella vita, e la maggior parte (82%) visiterà una o più mete nel nuovo anno. Tra le esperienze che compariranno con più probabilità tra quelle da fare almeno una volta nella vita nel 2018 spiccano le visite alle tradizionali meraviglie del mondo (47%).

1. Santorini

I viaggi del 2018 Santorini

A Santorini c’è un rito che si ripete ogni giorno. L’isola, uno dei piccoli paradisi della penisola greca, è un’apoteosi di luce, e per coglierla fino all’ultimo minuto turisti e locali si danno appuntamento attorno alla chiesa di San Nikolaos di Oia. Qui, una folla disposta sull’orlo di una impressionante scogliera a falce di luna, alta più di 900 metri sul mare, resta in silenzio, assorta, e attende l’ultimo raggio di sole. Così parte un lungo applauso e turisti da ogni parte del mondo, insieme con gli isolani accolgono la sera, mentre il mare si colora di rosa, finché non sprofonda nel blu della notte. L’icona dell’Egeo dai panorami assoluti, con il mare, le piscine  e le terrazze bianche a picco sul blu, incanta anche i viaggiatori più esperti ed esigenti.

2. Machu Picchu, Perù

I viaggi del 2018 Machu Picchu Peru

Machu Picchu, costruita sulla cima di una montagna, è una città Inca con templi, palazzi, terrazzamenti, canali d’acqua, che mostrano ciò che una grande civiltà è stata in grado di costruire con grandi blocchi di pietra senza amalgama, ma con grande saggezza. La sua costruzione, che convive in armonia con la natura, rappresenta la fusione della montagna con la città in un’espressione unica. Per la sua importante eredità storica è considerata, dal 1983, Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale dell’Umanità. Secondo gli studiosi, Machu Picchu fu costruita nel XV secolo dall’Inca Pachacútec. Tra i più celebri archeologi esistono diverse teorie secondo le quali si trattava di un santuario, di una città santa o di un importante centro politico, religioso e amministrativo..

3. Rajasthan, India

India

La terra dei raja, questo significa il suo nome. Nella mente di ognuno il Rajasthan evoca immagini di regni principeschi, palazzi sontuosi e sabbie su cui i cammelli lasciano le loro impronte camminando instancabili. Un territorio desertico che però, durante la stagione dei monsoni, si rivela sorprendentemente verde e rigoglioso offrendo al viaggiatore una straordinaria visione di sé. L’India coinvolge tutti i sensi a volte addirittura aggredendoli ma se la si vuole conoscere davvero bisogna lasciarsi coinvolgere senza riserve, apprezzandone le bellezze ed accettandone i lati negativi.

4. Nuova Caledonia

Nuova Caledonia

Il mistero più grande è nel nome. Dici Nuova Caledonia, ma di fiordi puntuti e brume scozzesi non trovi nemmeno l’ombra. Fra Sydney e le Fiji, a due giri abbondanti d’orologio dal nostro emisfero, Grande Terre e la sua parure di satelliti – l’isola dei Pini e l’arcipelago della Lealtà – sono l’archetipo del paradiso tropicale. Più autentico della Polinesia da cartolina, più vivido delle Maldive all inclusive, in questo lembo di Melanesia la vita scorre lenta tra mare e spiagge da sogno.

5. Anguilla

Anguilla

Ci sono luoghi che sanno trasformare una semplice vacanza in momenti memorabili, momenti che si ricordano a lungo e che si desidera ritornino. A renderli così speciali non basta un bel posto per quanto esotico o piacevole possa essere. Una vacanza è fatta di attimi e ogni attimo deve essere perfetto, in ogni dettaglio. Certo, la perfezione non è di questo mondo, ma alcuni luoghi ci si avvicinano molto. Uno di questi è la piccola isola di Anguilla.

6. Kyoto, Giappone

Kyoto, con i suoi centinaia di templi e giardini, fu la capitale dell’impero tra il 794 e il 1868 e rimane tuttora il centro culturale del Giappone. I suoi giardini rastrellati di ciottoli, i tetti dei templi contornati in maniera voluttuosa e i misteriosi santuari shintō corrispondono esattamente ai classici stereotipi che qualsiasi visitatore occidentale si è fatto sul Giappone. Con la cifra incredibile di 1600 templi buddisti, 400 santuari shintō, un paio di palazzi e dozzine di giardini e musei, Kyoto rappresenta la vera miniera culturale del Giappone. Inoltre, è sede di ben 17 strutture antiche e giardini che l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità.

7. Myanmar

I viaggi del 2018

Ancora poco conosciuto, il Myanmar è un gioiello dove l’oro delle pagode e l’arancio degli abiti dei monaci bucano il verde intenso delle ultime foreste di teak. In questi ultimi anni si è aperta al turismo e ora si possono raggiungere luoghi un tempo solo sognati. Un viaggio in Myanmar significa esplorare un angolo d’Asia ancora incontaminato, con scenari rurali di altri tempi e l’ospitalità pura e disinteressata della gente.

8. Patagonia

I viaggi del 2018Patagonia

Pianure sterminate sferzate dal vento, ghiacciai perenni, due oceani (Atlantico e Pacifico) che si scontrano e si abbracciano diluendo la loro forza nei mille canali e fiordi che disegnano il confine di isolotti e penisole. La fine del mondo è in Patagonia: un palcoscenico dove la natura incontaminata è l’unica protagonista in un paesaggio che è così da secoli. Quello che videro prima Magellano e poi Darwin è ancora lì, immutabile, silenzioso. Tutto come nel 1520 quando il portoghese scoprì questa terra abitata dai Tehuelche, alti 1,80 m, che vivevano nudi con dei cappelli conici in testa: Magellano, che aveva appena letto un romanzo spagnolo sulla storia del gigante Patagon, chiamò gli indigeni patagoni e la loro terra divenne la Patagonia. Ma Magellano, primo esploratore a navigare fra questo labirinto di canali e fiordi, ha anche battezzato tutto ciò che ha incontrato: ecco quindi il canale Magellano, i pinguini Magellani, la bacche magellane, gli uccelli magellani, la Terra del fuego dove gli indigeni cazadores si riscaldavano con grandi fuochi.

9. Nuova Zelanda

I viaggi del 2018 Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è un paese di rara varietà paesaggistica: valli alpine, giungla, spiagge, montagne glaciali, laghi ribollenti, fiordi, vulcani attivi e geyser. La qualità della vita, in combinazione con il clima ideale e la cultura nazionale, un mix tra tradizioni tribali e raffinatezza britannica, è tra le migliori del mondo. Viaggiando alla ricerca di paesaggi selvaggi e primordiali, si scopre il volto civile e avanzato del paese che dedica grandissima attenzione all’ecologia e alla difesa dell’ambiente.

10. Sri Lanka

Sri Lanka

I ritmi antichi di un Paese non ancora toccato dal turismo di massa, dove le tradizioni secolari sono ancora vive e villaggi di pescatori e piantagioni di tè si alternano a lussuosi ecoresort ricavati da antichi palazzi coloniali. Un viaggio nel passato tra baie segrete, antiche moschee, maestose statue buddiste e fortezze millenarie scavate nella roccia